DIDATTICA

DIDATTICA

Servizi educativi

L'attività didattica di Librarìa si caratterizza per una ricca offerta di servizi finalizzati a promuovere e concretizzare la funzione educativa e didattica del museo.
Obiettivi dei percorsi didattici sono: valorizzare la Librarìa, il suo contenuto informativo ed esperienziale; creare una rete tra musei per la didattica del patrimonio culturale; migliorare la qualificazione professionale degli operatori del settore e l'aggiornamento degli insegnanti di ogni ordine e grado; rendere stabile e dinamico il rapporto tra mondo della scuola e istituzioni museali; migliorare la comunicazione con l'esterno.
La Librarìa offre attività didattiche differenziate per le scuole di ogni ordine e grado. Gli incontri si svolgono nella grande sala di Librarìa, attrezzata per i laboratori e con supporti audiovisivi. I percorsi sono ideati dal personale scientifico e svolti dal personale della Cooperativa IMAGO.
Inoltre i Servizi Educativi di Librarìa presentano un’offerta eterogenea di qualità rivolta a tutti i tipi di pubblico per l’approfondimento delle tematiche particolari per rendere la visita e la permanenza un’esperienza unica ed indimenticabile. Le attività di laboratorio si differenziano in base all’età dei partecipanti e sono ideati per lo sviluppo della manualità mediante un approccio divertente ed istruttivo al tempo stesso.
Altre attività laboratoriali sono organizzate a cicli di più incontri o singole giornate per bambini, ragazzi ed adulti.
Le tematiche affrontate sono differenti ma comunque legate alla storia del libro, della stampa, della scrittura, della parola, del segno.

SCUOLA INFANZIA

Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare» diceva Bruno Munari. Le attività proposte contribuiscono a consolidare le capacità motorie, sensoriali, percettive, linguistiche ed intellettive del bambino, stimolando in quest’ultimo intuizione, immaginazione e creatività.

  1. L'ABC della scrittura. Alla scoperta dei primi segni preistorici con un focus sulle pitture rupestri di Grotta dei Cervi. I bambini faranno un salto nel passato e riprodurranno con pigmenti, bastoncini e dita, i soggetti che gli uomini di 15.000 anni fa rappresentavano sulle pareti delle grotte.
  2. I colori dei monaci. A partire dalla lettura di alcuni albi illustrati, “Il circo dei colori” di Emanuela Bussolati, e “Colori” di Hervè Tullet, il laboratorio riguarderà la preparazione dei colori nel Medioevo e i concetti di colori primari, secondari e complementari e farà scatenare la fantasia con pennelli e tempere.
  3. Timbriamo insieme. Che cos’è e come si stampa con un timbro? L’attività proposta permetterà ai bambini di capire che un oggetto può lasciare impronte e creare forme diverse da sé stesso! Ognuno sarà l’artefice del proprio timbro personalizzato che potrà poi portare con sé.

SCUOLA PRIMARIA

La scuola primaria trova nelle sedi della Librarìa un ambiente ideale per fare esperienze che migliorano lo spirito di osservazione, incoraggiano la discussione e l’apprendimento autonomo, valorizzano le opinioni personali, consentono il contatto con oggetti che evocano emozioni e sensazioni, forniscono la possibilità di sviluppare la creatività svolgendo attività pratiche e sperimentando tecniche artistiche.

  1. L’alfabestiario. Come si scriveva nel Medioevo e cos’erano i bestiari? L’attività proposta permetterà ai bambini di giocare con le lettere dell’alfabeto e di realizzare un capolettera zoomorfo come quelli presenti negli antichi manoscritti.
  2. Gli antenati del libro moderno. Alla scoperta dei supporti e dei materiali del libro: le tavolette d’argilla, quelle cerate, i rotoli di papiro, il codex di pergamena, fino ad arrivare all’invenzione del libro di carta. Laboratorio pratico di piccola legatoria che porterà alla realizzazione di un libro mediante cucitura dei fascicoli.
  3. La scrittura a mano. In questo laboratorio si leggeranno antiche favole senza tempo e si faranno prove di scrittura come nella scuola del passato con pennino, calamaio e macchina da scrivere.
  4. La Bottega di Gutenberg. Come funzionava una tipografia? Partendo dalla storia dell’invenzione della stampa da parte di Gutenberg, verranno presentati i più importanti stampatori leccesi, il procedimento tipografico e la sua evoluzione nei secoli. Laboratorio pratico di stampa con caratteri mobili e compositoio e realizzazione di un frontespizio decorato.
  5. Il Museo delle mie cose. Ogni collezione di oggetti può trasformarsi in un museo, purché sappia raccontare una storia: un viaggio tra le collezioni dei grandi musei del mondo, in compagnia di storie belle, per poi tornare a creare il nostro personale museo.

SCUOLA SECONDARIA INFERIORE

Ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado la Librarìa propone esperienze che puntano ad aprire l’esistenza allo stupore della conoscenza, partendo dalle sollecitazioni degli oggetti esposti e continuando con un’intensa e appagante esperienza interattiva.

  1. Gli antenati del libro moderno. Alla scoperta dei supporti e dei materiali del libro: le tavolette d’argilla, quelle cerate, i rotoli di papiro, il codex di pergamena, fino ad arrivare all’invenzione del libro di carta. Laboratorio pratico di piccola legatoria che porterà alla realizzazione di un libro mediante cucitura dei fascicoli.
  2. La bottega del tipografo. Come funzionava una tipografia? Partendo da alcuni accenni alla storia della tipografia in Puglia, verranno presentati i più importanti stampatori leccesi, il procedimento tipografico e la sua evoluzione nei secoli. Laboratorio pratico di stampa con caratteri mobili e compositoio e realizzazione di un frontespizio decorato.
  3. Ogni libro è un tesoro. Si tratta di un piccolo viaggio alla scoperta del libro antico a stampa e dei suoi elementi costitutivi (frontespizio, marca, iniziale ecc.). Seguirà un divertente gioco a squadre che coinvolgerà i ragazzi in una appassionante ricerca all’interno del ricco patrimonio digitale di Librarìa.

SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

Le attività educative sono orientate alla comprensione dell’arte della stampa, un’invenzione che ha permesso la diffusione universale del sapere e la nascita del libro moderno. Per i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado la Librarìa può rappresentare un luogo privilegiato per fare esperienze che incrociano l’arte di costruir libri con la letteratura, il design, la storia, la filosofia...

  1. L’arte della scrittura. Alla ricerca dei segni perduti La storia dell’alfabeto sillabico a partire da pittogrammi preistorici e ideogrammi fino alle ultime forme di scrittura. Approfondimento sui cambiamenti del linguaggio scritto nelle diverse epoche con lettura di documenti. Laboratorio pratico: prove di scrittura con pennino e calamaio, caratteri mobili e compositoio, macchina da scrivere.
  2. Gli antenati del libro moderno. Storia dei supporti e dei materiali del libro: tavolette d’argilla, tavolette cerate, rotolo di papiro, codex di pergamena, fino ad arrivare alla scoperta della carta. Laboratorio pratico di piccola legatoria che porterà alla realizzazione di un libro mediante cucitura dei fascicoli.
  3. Ogni libro è un tesoro. Si tratta di un piccolo viaggio alla scoperta del libro antico a stampa e dei suoi elementi costitutivi (frontespizio, marca, iniziale ecc.). Seguirà un divertente gioco a squadre che coinvolgerà i ragazzi in una appassionante ricerca all’interno del ricco patrimonio digitale di Librarìa.
  4. I mestieri del libro. Scoprire quali sono le professioni legate al mondo del libro e dell’editoria contemporanea attraverso un gioco di ruolo. La metodologia prevede la partecipazione attiva degli allievi, i quali, posti di fronte a simulazioni di attività tipiche della produzione editoriale, vengono sollecitati a strutturare un percorso professionale proprio e proporre possibili scenari innovativi applicati al mestiere scelto.
  5. “Rileghiamo” le nostre idee (progetto in collab. con la psicologa dott.ssa Paola Galati). L’idea alla base del progetto è quella di permettere l’apprendimento e lo sviluppo delle life skills, vale a dire quelle abilità che servono a mettersi in relazione con gli altri, ad affrontare i problemi, le pressioni e gli stress della vita quotidiana, la cui mancanza può causare, in particolare negli adolescenti, l’instaurarsi di comportamenti negativi. Attraverso diverse metodologie come il lavoro in sottogruppi, il brainstorming, il role playing e le discussioni, i ragazzi saranno stimolati a prendere coscienza di sé e degli altri, e delle proprie emozioni. (Le life skills su cui lavorare verranno precedentemente concordate con la psicologa)

Info e prenotazioni

Oltre alle proposte offerte, proponiamo la realizzazione di progetti didattici che nascono da richieste, idee o input di istituiti o singoli docenti. É sempre possibile incontrare su appuntamento un responsabile della Cooperativa IMAGO al fine di individuare ambiti di ricerca e di attività, per progettare percorsi comuni e avviare sperimentazioni da inventare insieme. Le attività sono state progettate per fasce di età e sono adeguate alle capacità di comprensione e di sintesi degli studenti. Ogni attività è integrata da contenuti multimediali fruibili su dispositivi mobili e su un touch screen interattivo.

Durata delle attività: 2 h e mezzo (accoglienza + visita del percorso e esperienza multimediale con device mobili e touch screen interattivo + 1 ora di laboratorio pratico) Numero massimo di studenti: 25 I laboratori hanno un costo di 4 euro a persona. L’insegnante referente dovrà inviare il modulo di prenotazione firmato e compilato in ogni sua parte non più tardi di una settimana prima dello svolgimento dell’attività. Variazioni d’orario o del numero di partecipanti vanno segnalate con anticipo.

Tel: 347 4755800

email: libraria@imagocoop.it

sito: www.lalibraria.it

 

la Libraria  Didattica

 

 

la Libraria didattica