Incunaboli

Incunaboli

Con il termine incunabolo (o incunabulo) si definisce convenzionalmente un documento stampato con la tecnologia dei caratteri mobili e realizzato tra la metà del XV secolo e l’anno 1500 incluso. A volte è detto anche quattrocentina. Nel secolo successivo le opere a stampa vengono dette cinquecentine, anche se, secondo alcuni studiosi, soprattutto di area anglosassone, la definizione di incunabolo può essere estesa anche a edizioni realizzate nei primi vent’anni del Cinquecento, in quanto fino a quel limite cronologico i libri presentano delle caratteristiche comuni con quelli stampati nel XV secolo.
Generalmente gli incunaboli non presentano un frontespizio, ma solo una indicazione, spesso approssimativa, che riporta il nome dell’autore dell’opera e un titolo nell’incipit. Le note tipografiche, cioè le indicazioni sulle responsabilità dello stampatore, quando presenti, sono riportate nel colophon.
Al mondo vi sono circa 450.000 incunaboli (di molti testi esistono svariate copie) e di questi circa 110.000 si trovano in Italia.
L’incunabolo più antico è la Bibbia di Gutenberg, in latino, stampata da Johann Gutenberg tra il 1452 e il 1455.

Le biblioteche che possiedono alcuni esemplari di incunaboli sono tre: la biblioteca comunale di Maglie, Gallipoli e Taviano.

Incunaboli custoditi nella biblioteca di Maglie

La biblioteca comunale Francesco Piccinno di Maglie conserva 5 incunaboli, che partono dagli anni Ottanta del Quattrocento sino ad arrivare al 1498: le Orationes di Philelphus del 1481, le Paraphrasis in posteriora analitica, interprete Hemolao Barbaro del 1481 (del Ricci), gli Hinni et epigrammata di Marullus del 1497, il Commentum in librum Galieni microtechne di Turinus Monacus de Florentiae del 1498 (del Ricci) e, non da ultimo l'Historiarum ab inclinationem romanorum imperii liber primus [-XX], edito a Venezia nel 1484, dello storico ed umanista forlinese Flavio Biondo.

Blondi Flauii Forliuiensis historiarum ab inclinatione Romanorum Imperii liber primus

 

Historiarum ab inclinationem romanorum imperii liber primus [-XX]

edito a Venezia nel 1484, dello storico ed umanista forlinese Flavio Biondo, pregevole in quanto l'esemplare della Piccino presenta una miniatura con foglia d’oro, oltre ad essere la maggiore opera dell'autore, narrata in 32 libri, che descrive una storia dell'Europa dalla prima presa di Roma nel 410 all'epoca dell'autore, nel 1442.
L'opera utilizza solo fonti primarie e accertate e introduce il concetto di Medio Evo, che copre l'intero periodo dalla caduta dell'impero romano fino ai tempi dell'autore.

Visualizza la scheda dettagliata

Commentum in librum Galieni microtechne di Turinus Monacus de Florentiae del 1498

 

Turisani monaci Plusquam commentum in microtechni Galeni. Cum questione eiusdem de hypostasi

 

Turisani monaci Plusquam commentum in microtechni Galeni. Cum questione eiusdem de hypostasi

 

Turisani monaci Plusquam commentum in microtechni Galeni. Cum questione eiusdem de hypostasi

Visualizza la scheda dettagliata


Incunaboli della biblioteca di Taviano

La biblioteca comunale di Taviano possiede 2 incunaboli, uno del 1495 e uno del 1498. Il primo incunabolo presente presso la biblioteca è una Bibbia in latino del 1495, in buono stato di conservazione, ed è stata commentata e preparata da Niccolò di Lira, francescano e teologo francese nato nel 1270 circa e vissuto sino al 1349. Stampata in caratteri rossi e neri a Venezia da Paganini Paganino, è strutturata in cinque volumi della quale opera però sono presenti il primo, il secondo, il terzo, il quarto ed il sesto tomo mentre risulta essere assente il quinto volume; importante la nota manoscritta apposta sulla prima pagine dell’opera che ne rivela il possessore: Padre Antonio da Alliste, il fondatore dello studentato francescano tavianese.

Liber lite. II Biblia cum glosis ordinariis et interli-Inearibus: excerptis exomnibus ferlme. Ecclesie sancte doctoribus: I simulque cum expositione I Nicolai de lyra : et cum concordanItiis in margine.
Liber lite. II Biblia cum glosis ordinariis et interli-Inearibus: excerptis exomnibus ferlme. Ecclesie sancte doctoribus: I simulque cum expositione I Nicolai de lyra : et cum concordanItiis in margine.
Liber lite. II Biblia cum glosis ordinariis et interli-Inearibus: excerptis exomnibus ferlme. Ecclesie sancte doctoribus: I simulque cum expositione I Nicolai de lyra : et cum concordanItiis in margine.
Liber lite. II Biblia cum glosis ordinariis et interli-Inearibus: excerptis exomnibus ferlme. Ecclesie sancte doctoribus: I simulque cum expositione I Nicolai de lyra : et cum concordanItiis in margine.

 

Visualizza la scheda dettagliata

Il secondo esemplare del 1498, donato dalla famiglia de Franchis al convento francescano, è la prima parte di una summa (raccolta) di Alberto Magno, stampato a Venezia per i torchi di Andrea Torresani che fu il primo stampatore ad usare sistematicamente la segnatura e il registro delle carte, oltre ad usare la numerazione delle carte con cifre arabe, sostituendo quelle latine.

Prima Pars Summe 1 Alberti Magni I De Quatuor Coequeuis [sic] I vna cumsecunda 1 eius qui est De homine I [C. 2 r.:] Incipit liber Prime partis SummeAlberti Malgni ordinis Predicatorum de 4
Prima Pars Summe 1 Alberti Magni I De Quatuor Coequeuis [sic] I vna cumsecunda 1 eius qui est De homine I [C. 2 r.:] Incipit liber Prime partis SummeAlberti Malgni ordinis Predicatorum de 4
Prima Pars Summe 1 Alberti Magni I De Quatuor Coequeuis [sic] I vna cumsecunda 1 eius qui est De homine I [C. 2 r.:] Incipit liber Prime partis SummeAlberti Malgni ordinis Predicatorum de 4

 

Visualizza la scheda dettagliata


Incunaboli della biblioteca di Gallipoli

La biblioteca comunale di Gallipoli possiede il numero più cospicuo di incunaboli, ben 21 esemplari, che partono dagli anni Quaranta del Quattrocento sino alla fine del secolo XV: tra questi si segnalano la Super tertium sententiarum di Alessandro de Ales del 1475, 5 opere di Giovanni Duns Scoto, il primo ed il secondo libro delle Sententiarum […] a reverendo […] magistro Gratiano Brixiano […] emendatus del 1490, la Questiones quodlibetates emendate da Filippo Bagnacallo del 1497 e le Super sententiarum del primo e del secondo libro del 1497, a dimostrazione della prevalenza dell’occamismo e dello scotismo sul tomismo ortodosso di Tommaso d’Aquino che sosteneva invece che la fede e la ragione si possono conciliare e che anzi la ragione serve agli esseri umani per interrogarsi anche su alcuni enigmi di fede precisando che lo scopo della fede e della ragione è lo stesso ma se la ragione si trova in contrasto con la fede la prima deve cedere alla seconda. Tra le opere di Tommaso d’Aquino, si menziona la Summa Theologica del 1473 e gli Opuscola [addita] summa totius logicae del 1498.

 

...incipiut capitula prime
Summa universae theologiae
Biblie vna cum postillis venerandi viri ordinis minorum fratris Nicolai de lyra
Questiones Dni Joannis de Janduno in tres libros de anima Aristotelis ?
Epistola fratris Hieronymi Tornieli ad r[atio] p. f. Angelum de Clauasio presentis operis
Quarta pars Alex. de Ales
Seconda pars Alex. de Ales
Prima pars Alex. de Ales
Artium et sacre theologie ... magistri Johannis de monte summularum parisiensium. secundum viam doctoris subtilis. magistri Johannis scoti. Petri hispani logice expositio vna cum textu eiusdem incipit
Incipit lectura super primum sententiarum edita ab eximio doctore fratre Alfonso de toleto ac sacre theologie magistro famosissimo ...
Primus liber sententiarum Ioannis Scoti ordinis minorum sacre theologie doctoris...
Preclarissimi viri religiosi: sacre theologie doctoris fratris Egidij romani ... Super primo sententiarum
Gaietani de Thienis Vincentini philosophi preclarissimi recollecte super octo libros physicorum Aristotelis
Scotus nouissime cum emendatissimo codice Parisino castigatus. Additis responsionibus ad argumenta locis suis, et annotationibus opinionum diuersorum doctorum, ac etiam textuum commentorum Aristotelis in marginibus.
Opuscula sancti Thome: quibus alias impressis nuper hec addidimus. videlicet. Summam totius logice. Tractatum celeberrimum De vsuris nusquam alias impressum
Summa de exemplis ac similitudinibus rerum
...incipiut capitula prime

VEAE131698

Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo>
Anno:
1473
Summa universae theologiae

VIAE031162

Autore:
Alexander : Halensis
Anno:
1475
Biblie vna cum postillis venerandi viri ordinis minorum fratris Nicolai de lyra

MVLA1

Anno:
1482
Questiones Dni Joannis de Janduno in tres libros de anima Aristotelis ?

BA1E014635

Autore:
Jean : de Jandun <m. 1328>
Anno:
1488
Epistola fratris Hieronymi Tornieli ad r[atio] p. f. Angelum de Clauasio presentis operis

LIGE002438

Autore:
Angelo : da Chivasso
Anno:
1489
Quarta pars Alex. de Ales

VIAE032742

Autore:
Alexander : Halensis
Anno:
1489
Seconda pars Alex. de Ales

VIAE032740

Autore:
Alexander : Halensis
Anno:
1489
Prima pars Alex. de Ales

VIAE032736

Autore:
Alexander : Halensis
Anno:
1489
Artium et sacre theologie ... magistri Johannis de monte summularum parisiensium. secundum viam doctoris subtilis. magistri Johannis scoti. Petri hispani logice expositio vna cum textu eiusdem incipit

VIAE024905

Autore:
Monte, Johannes : de <sec. 16.>
Anno:
1490
Incipit lectura super primum sententiarum edita ab eximio doctore fratre Alfonso de toleto ac sacre theologie magistro famosissimo ...

VIAE031225

Autore:
Toledo, Alfonso : de
Anno:
1490
Primus liber sententiarum Ioannis Scoti ordinis minorum sacre theologie doctoris...

BA1E015154

Autore:
Duns Scotus, Ioannes
Anno:
1490
Preclarissimi viri religiosi: sacre theologie doctoris fratris Egidij romani ... Super primo sententiarum

RMLE065720

Autore:
Egidio : Romano
Anno:
1492
Gaietani de Thienis Vincentini philosophi preclarissimi recollecte super octo libros physicorum Aristotelis

VEAE120295

Autore:
Tiene, Gaetano <1387-1462?>
Anno:
1496
Scotus nouissime cum emendatissimo codice Parisino castigatus. Additis responsionibus ad argumenta locis suis, et annotationibus opinionum diuersorum doctorum, ac etiam textuum commentorum Aristotelis in marginibus.

PALE007836

Autore:
Duns Scotus, Ioannes
Anno:
1497
Opuscula sancti Thome: quibus alias impressis nuper hec addidimus. videlicet. Summam totius logice. Tractatum celeberrimum De vsuris nusquam alias impressum

VIAE024839

Autore:
Tommaso : d'Aquino <santo>
Anno:
1498
Summa de exemplis ac similitudinibus rerum

VIAE024025

Autore:
Iohannes : à Sancto Geminiano <1296-1332fl.>
Anno:
1499